Le parole del direttore di Microbiologia dell'Università di Padova

·1 minuto per la lettura
Andrea Crisanti
Andrea Crisanti

Andrea Crisanti, direttore del dipartimento di Microbiologia dell’Università di Padova, ha spiegato che potrebbe arrivare una variante resistente ai vaccini. Il medico ha lanciato l’allarme, basandosi sulla diffusione della variante Delta.

Covid, Crisanti: le parole su una possibile nuova variante

Siamo a un passo da una nuova variante di coronavirus resistente ai vaccini. Già la variante Delta fa diminuire del 30% l’effetto del vaccino; sbagliato basare la lotta al Covid unicamente sui vaccini. Con un virus che cambia velocemente come questo non abbiamo la capacità di aggiornare i vaccini stando al passo con le varianti. Per riformulare il vaccino ci vogliono un paio di mesi e per distribuirlo altri sei mesi, nel frattempo il virus ha galoppato” ha spiegato Andrea Crisanti, direttore del dipartimento di Microbiologia dell’Università di Padova. Il medico ha voluto lanciare questo allarme, spiegando che basare la lotta contro il Covid soltanto sulla vaccinazione è completamente sbagliato.

Covid, Crisanti: l’allarme

L’allarme di Andrea Crisanti è molto chiaro: la vaccinazione non basta per contrastare il Covid, perché potrebbe arrivare una nuova variante resistente ai vaccini. Il medico ha parlato della situazione della Gran Bretagna, con un gran numero di vaccinati, ma contagi in continua crescita. Ai microfoni della trasmissione “L’Italia s’è desta“, condotta dal direttore Gianluca Fabi, Matteo Torrioli e Daniel Moretti su Radio Cusano Campus, ha voluto dare la sua opinione su quello che sta accadendo alla popolazione inglese. “La Gran Bretagna continua a contare i casi giornalieri e la mortalità è aumentata di 10 volte, quindi non è vero che non succede nulla” ha spiegato Crisanti, che è stato molto critico anche nei confronti delle decisioni di Boris Johnson.

Covid, Crisanti: l’opinione sugli altri Paesi

La decisione politica di Johnson è molto pericolosa perché far correre questo virus è molto rischioso, si possono creare nuove varianti più resistenti al vaccino. Siamo a un passo da questa situazione, ribadisce, perché il virus attuale è già ad elevata trasmissibilità ed è in grado di far ammalare chi ha fatto una sola dose e in piccola parte anche chi ha fatto le due dosi di vaccino” ha spiegato Andrea Crisanti. “Per sorvegliare l’epidemia non basta guardare solo i dati di ricoveri e decessi, spiega, ma vanno tracciati i movimenti del virus” ha aggiunto l’esperto, criticando la decisione politica di Johnson. “Ci sono Paesi che sono covid free pur non avendo vaccinato la popolazione in massa, come la Nuova Zelanda e la Corea del Sud che hanno semplicemente implementato politiche per limitare la trasmissione del virus. A Singapore c’è stato un focolaio in un aeroporto ed hanno testato tutte le persone potenzialmente coinvolte nell’attività dell’aeroporto e l’hanno bloccato il focolaio” ha aggiunto il medico.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli