Le parole del leader della Lega

·1 minuto per la lettura
Salvini centrale nucleare Lombardia
Salvini centrale nucleare Lombardia

Il leader della Lega Matteo Salvini si è dichiarato favorevole alla costruzione di una centrale nucleare in Lombardia. Ai microfoni di Radio anch’io su Radio Rai, il capo del Carroccio ha sottolineato come la Svezia di Greta Thunberg, la giovane attivista che da anni si batte per le tematiche ambientali, ne abbia 8 nel proprio territorio nazionale.

Salvini vuole una centrale nucleare in Lombardia

“Metterei una centrale nucleare in Lombardia? Che problema c’è – ha detto Salvini – La Svezia di Greta ha 8 centrali. Ci sono centrali nei centri storici di grandi città: a Copenhagen c’è un termovalorizzatore in centro città, con una pista di sci”.

Salvini sulla centrale nucleare in Lombardia: “Perchè no?”

“Il tema del nucleare – aveva già detto il leader della Lega in occasione di una sua visita in un mercato rionale di Milano – non è di domani mattina. Io farei entrambe le cose: tagliare le tasse oggi e riavviare una ricerca sul nucleare visto che in Europa sono operative 128 centrali nucleari ovunque”. E, sull’ipotesi di un referendum per la reintroduzione del nucleare, Salvini aveva così risposto alla stampa: “No, referendum uno alla volta: stiamo raccogliendo ancora le firme per quello sulla giustizia”.

Centrale nucleare in Lombardia, c’è l’ok di Salvini

“In Lombardia ci sono 13 termovalorizzatori, anche a Milano – ha poi specificato il Capo del Carroccio – L’energia nucleare è quella più pulita e sicura, quindi perché no. Da milanese vorrei pagare la luce meno. Noi stiamo andando in senso contrario rispetto a tutto il mondo. Dei paesi del G8 l’unico senza energia nucleare è l’Italia”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli