Le parole del ministro della Salute all’Assemblea Anci 2020

·1 minuto per la lettura
Coronavirus Speranza ripartenza economica
Coronavirus Speranza ripartenza economica

Il ministro della Salute, RobertoSperanza, è intervenuto in via telematica all’Assemblea Anci 2020 ed ha fatto un punto sull’emergenza coronavirus tornando a sottolineare l’importanza delle misure di contenimento per riuscire ad abbassare la curva dei contagi e conseguentemente ridurre la pressione sugli ospedali e avviare una vera ripartenza economica del Paese.

Coronavirus, Speranza sulla ripartenza economica

“Siamo dentro una gestione tutt’altro che semplice di una epidemia che ha ricominciato a colpire l’Occidente e l’Italia – ha detto Speranza – C’è bisogno di una relazione positiva e costante tra diversi livelli istituzionali. Per vincere la sfida è necessario il massimo della sinergia istituzionale e collaborazione, come abbiamo fatto a marzo-aprile quando per la prima volta il virus ci ha colpito. Il livello oggi del quadro di circolazione del virus ci deve far tenere il massimo livello di attenzione“.

Il ministro della Salute si è poi soffermato sulla relazione tra sanità ed economia, due elementi che per Speranza non sono da intendersi come a se stanti, ma quanto mai congiunti. “Quando si chiudono attività economiche e commerciali si chiedono dei sacrifici e noi siamo molto consapevoli dei sacrifici che stiamo chiedendo. Ma – ha precisato Speranza – sono indispensabili perché senza di questi la curva non è piegabile. Farli serve a salvare la vita delle persone e a rendere meno pesante il carico su medici, professionisti sanitari e strutture”. “Vincere la battaglia sanitaria – ha concluso – è la premessa vera per la ripartenza economica del Paese. Solo quando avremo vinto contro il virus il Paese potrà ripartire davvero”