Le parole del presidente della Regione Emilia - Romagna

·1 minuto per la lettura
Bonaccini zona Rossa a Natale
Bonaccini zona Rossa a Natale

Il presidente della Regione Emilia – Romagna, Stefano Bonaccini, ha detto la sua in merito alla discussione che in queste ore anima il dibattito politico e che dovrebbe conoscere il suo esito nella serata di oggi, venerdì 18 dicembre, a seguito dei dati settimanali dell’Iss: le possibili zone rosse a Natale. Intervistato a Mattino Cinque, Bonaccini ha dichiarato: “Oggi avremo l’incontro definitivo tra governo e Regioni. Ci sono due ipotesi in campo: una zona rossa che prosegua dalla vigilia di Natale fino all’Epifania, oppure alternata con qualche giorno di allentamento, io privilegerei questa seconda ipotesi. Poi è evidente che non è una scelta facile da fare”.

Bonaccini sulla zona Rossa a Natale

Sì dunque alle zone rosse nei giorni di Natale per il governatore dell’Emilia – Romagna, ma lasciando degli spazi di libertà ai cittadini nei giorni che si intervallano tra il 25 dicembre il capodanno. Ecco dunque che l’Italia potrebbe entrare in zona rossa dal 24 al 27 dicembre e dal 31 dicembre al 3 gennaio. Quest’ultima sembra essere l’opzione preferita anche dal presidente del Consiglio Giuseppe Conte, da sempre in questa fase a favore di una maggiore libertà per i cittadini.

Bonaccini sottolinea inoltre come questo sacrificio serva ad evitare un terza possibile ondata: “L’importante è avere tutti la consapevolezza che ci sia un grande rigore per evitare la terza ondata”. “Lo dicono un po’ tutti gli scienziati – ha argomentato – ma il punto è come arriva. Se sarà lieve la si gestirà in maniera differente che se arriverà alta”.