Le parole del responsabile della Strategia vaccini dell'agenzia

·1 minuto per la lettura
Sputnik Ema approvazione maggio
Sputnik Ema approvazione maggio

In Italia resta ancora molto ridotto il numero di sieri a disposizione dei centri di vaccinazione ma, stando a quanto dichiarato dal governo, nelle prossime settimane le dosi a disposizione del Paese dovrebbero subire un drastico aumento. C’è attenzione in tal senso ai nuovi sieri di Johnson & Johnson, ma anche a tutti le aziende che hanno garantito un recupero dei ritardi fin qui accumulati. A parlarne è stato Marco Cavaleri, responsabile della Strategia vaccini delll’Ema, che ha Radio24 ha aperto dato delle tempistiche chiare anche per quanto riguarda il vaccino russo Sputnik la cui approvazione da parte dell’agenzia europea potrebbe arrivare a Maggio.

Sputnik, Ema: “Approvazione a Maggio”

Sputnik – ha detto Cavalieri – è un vaccino ben disegnato e merita l’interesse di tutti. Siamo bene lieti di collaborare con l’azienda produttrice e vedere se possiamo utilizzarlo in Europa, ma dobbiamo verificare gli standard di produzione rispetto alle aspettative. C’è un programma in corso – ha aggiunto – e nelle prossime settimane vedremo se riusciremo ad approvare il vaccino. Ma prima della fine di Aprile non saremo pronti per dare l’ok a Sputnik, più probabile Maggio“.

Cavalieri si è poi espresso a nome dell’Ema sul caso dei decessi delle persone decedute dopo essere state vaccinate con il siero di AstraZeneca:“Ad oggi il nesso di causalità non c’è, giovedì il comitato raccoglierà tutti i dati in base quello decideremo se fare qualcosa o meno”. Tutto in divenire dunque, sia per AstraZeneca che per Sputnik, in un quando di vaccinazione di massa che andrà sempre più arricchendosi di diverse tipologie di sieri.