Le parole del virologo a commento delle nuove misure del dpcm

·1 minuto per la lettura
Pregliasco piegare curva mese
Pregliasco piegare curva mese

Il virologo dell’Università degli Studi di Milano Fabrizio Pregliasco ha detto la sua in merito alle nuove misure adottate dal governo per contenere la diffusione del coronavirus affermando, tra le altre cose, che piegare la curva venutasi a creare sarà possibile in un mese solo se tutti seguiranno le regole alla lettera. “Accadrà se saremo uniti e, sulla linea del nuovo Dpcm, sapremo ridurre i contatti non essenziali – ha detto il virologo in un’intervista all’Adnkronos SaluteMi rendo conto che questo è un Dpcm di compromesso, e che a pagare è la socialità, ma se riusciamo a limitare i nostri contatti è fattibile piegare la curva in un mese”.

Pregliasco: “Si può piegare la curva in un mese”

Da sempre dalla parte dei più rigoristi sul tema coronavirus, Pregliasco aveva detto nei giorni scorsi che anche per lui il lockdown totale è ancora evitabile andando ad incidere sul valore Rt e impregnandosi a non farlo arrivare a 2. In merito alle nuove misure, il virologo ha dichiarato di comprendere a pieno le categorie colpite sottolineando poi però che “dal punto di vista della salute più si chiude, meglio è, ma mi rendo conto che interventi come il primo lockdown comportano anche costi di altro tipo, molto pesanti”.

Per tornare quanto prima ad una possibile situazione di convivenza, per Pregliasco è necessario abituarsi si da subito ad un nuovo galateo, che comporta una serie di misure, dai saluti senza contatto fisico all’uso della mascherina, all’igiene delle mani, al distanziamento, fino all’evitare i luoghi affollati e chiusi. Un galateo – ha concluso – che può aiutarci in questi mesi in cui dovremo convivere con il virus”.