Le parole dell'esperto

·1 minuto per la lettura
Fabrizio Pregliasco
Fabrizio Pregliasco

Fabrizio Pregliasco, docente dell’Università statale di Milano, in un’intervista per Fanpage.it, ha parlato del Covid e della variante Delta, che sta facendo aumentare i contagi. Ha parlato anche dei vaccini e di una possibile terza dose.

Covid, Pregliasco: le parole sulla variante Delta

Nel corso di una diretta su YouTube di Fanpage.it, il professore Fabrizio Pregliasco, docente dell’Università Statale di Milano, ha parlato della variante Delta. “Io credo che vedremo anche in Italia ciò che altre nazioni che hanno aperto prima di noi stanno già subendo. È bastato aumentare il numero di contatti per facilitare la diffusione del virus. La variante Delta ha aiutato e anche gli Europei in tutte le loro forme, compresi i festeggiamenti, porteranno in Italia quello che altri Paesi stanno già vivendo” ha spiegato il professore, che ha parlato di un “problema di convivenza più o meno civile con il virus“. L’esperto ha ricordato che nel Regno Unito, dove c’è stato un forte aumento dei contagi ma si è comunque deciso di riaprire tutto, Boris Johnson ha consigliato di continuare ad usare la mascherina, anche se non sarà più obbligatoria. Per una previsione di ciò che accadrà in autunno, l’esperto ha sottolineato che bisogna capire quanto è forte il vaccino rispetto al virus e alle varianti e ha ricordato che in Israele una parte dei contagiati erano vaccinati. Pregliasco ha aggiunto che spera possano esserci delle novità anche riguardo le terapie.

Covid, Pregliasco: la mascherina e il vaccino

Fabrizio Pregliasco ha consigliato di indossare la mascherina all’aperto anche se non è più obbligatoria. Un consiglio anche per i vaccinati contro il Covid. “Io continuo a indossare la mascherina anche da vaccinato. Credo che non ci sia nulla di male a usare la mascherina, credo si debba averla insieme agli occhiali da sole, da usare al bisogno anche all’aperto” ha spiegato il professore. Per quanto riguarda la protezione del vaccino dalla variante Delta, Pregliasco ha spiegato che “il vaccino viene bucato dalla variante Delta in particolare con una singola dose e anche un po’ con due dosi, ma ricordiamo che il vaccino ci protegge dalla malattia grave, non necessariamente dall’infezione“. “La Delta purtroppo frega un po’ di più il vaccino rispetto all’originale” ha aggiunto.

Covid, Pregliasco: la terza dose di vaccino

Il virologo ha spiegato che non è da escludere una terza dose di vaccino, ma secondo lui non arriverà prima del prossimo anno. “Penso che nel 2022 possa esserci un richiamo, non credo nell’immediato” ha spiegato. “Io sarei anche per l’obbligo vaccinale o almeno per un green pass per poter fare tante cose come ad esempio in Francia. Vaccinandoci rischiamo un po’ ma facendolo e mostrando il nostro green pass dimostriamo di essere solidali con la comunità. Si muore male quando si muore, io orgoglioso voglio mostrare il mio green pass, così riduco i costi sanitari dello Stato che può garantire meglio la mia assistenza e insieme faccio ripartire l’economia” ha aggiunto il professore.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli