Le parole dell'infettivologo

·1 minuto per la lettura
Giovanni Di Perri
Giovanni Di Perri

L’infettivologo Giovanni Di Perri ha spiegato che con gli antivirali si può curare il Covid a casa, ma solo nella prima fase.

Covid, Di Perri: il farmaco antivirale Molnupiravir

Giovanni Di Pierri, infettivologo dell’Università di Torino, è il consulente scientifico della speriementazione di fase tre all’Amedeo di Savoia, sul farmaco Molnupiravir. “È l’intelligenza umana che ci mette una pezza” ha dichiarato il medico, parlando dell’antivirale. Il farmaco arriverà tra uno o due mesi e ha un’efficacia del 50% contro il Covid. I dubbi e le domande su questo medicinali sono davvero tante.

Covid, Di Perri: “Devono essere dati nella prima fase”

L’efficacia di un antivirale non sta solo nella sua formulazione chimica. La facilità di assunzione è un fattore molto importante. Il Covid nei primi 6-7 giorni è una malattia virale. È in questa fase che il virus si moltiplica nell’organismo. Poi diventa qualcosa di diverso: una malattia infiammatoria, quando si presentano sintomi gravi. Questo vuol dire che gli antivirali, studiati per bloccare la replicazione del virus, devono essere dati nella prima fase della malattia o diventano inutili” ha spiegato Di Perri, sottolineando che gli antivirali devono essere dati nella prima fase della malattia.

Covid, Di Perri: “Aumenteremo la probabilità che il Covid non assuma forme gravi”

I test in vitro, sugli animali e ora sull’uomo non hanno mostrato effetti collaterali. Certo, l’uso su larga scala è diverso, e la sicurezza andrà valutata con attenzione. Ma se abbiamo un farmaco che per la sua semplicità può essere tenuto in casa e preso ai primi sintomi, togliendo di mezzo l’ostacolo del medico di base, aumenteremo di molto la probabilità che il Covid non assuma forme gravi” ha aggiunto Di Perri, parlando della sicurezza di queste pillole.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli