Le parole piene di dolore di Salvatore sulla moglie Antonietta morta di covid mentre era incinta

·1 minuto per la lettura
Covid morta donna incinta
Covid morta donna incinta

Una doppia tragedia ha accompagnato Salvatore Palmigiano. La moglie Antonietta Delli Santi è morta a causa del covid proprio mentre stava aspettando una figlia. La piccola Sharon che è nata prematuramente, si è spenta pochi giorni dopo essersi affacciata alla vita. Sentito da “Il Corriere della Sera” a cui ha rilasciato un’esclusiva, l’uomo ha raccontato in che modo questa tragedia lo ha colpito. “Ho perso lei e la nostra Sharon e continuo a chiedermi tante cose: il vaccino le avrebbe salvato la vita? Sì, oggi ne sono certo”, ha affermato.

Covid morta donna incinta, “Ci siamo ammalati il 14 agosto”

Nell’intervista Salvatore Palmgiano ha raccontato come lui e la moglie si siano ammalati in contemporanea, il 14 agosto. L’uomo in particolare, aveva aspettato un po’, prima di ricevere la prima dose in quanto stava eseguendo alcune terapie e il medico gli consigliò di attendere. Anche la moglie attese in quanto stava aspettando la loro figlia “ma era in sovrappeso” – ha quindi spiegato. Ha poi precisato: “Aveva paura del vaccino, certo. Ma lo avrebbe fatto se avesse avuto il via libera del ginecologo. Che invece ci consigliò di aspettare. Non abbiamo avuto tempo, ci siamo ammalati insieme il 14 di agosto. Ed in quel giorno è cominciato il nostro inferno”.

Covid morta donna incinta, “Se io avessi portato il virus a casa?”

Salvatore Palmigiano, ha poi raccontato di avere sensi di colpa. Si è infatti chiesto se fosse stato proprio lui a portare in casa il virus. “Non potrò mai saperlo con certezza, ma il dubbio mi lacera. Mi distrugge”, ha dichiarato. Ha poi aggiunto: “Leggo e rileggo il suo messaggio, l’ultimo, che mi ha inviato dall’ospedale un attimo prima che la intubassero. Erano le 22 del 19 di agosto. Mi scriveva: ciao. Non le ho più parlato.”

Covid morta donna incinta,”Ai no No Vax direi ‘Chiamatemi'”

In questa lunga intervista, non è mancata una riflessione anche verso chi ha scelto di non ricevere il vaccino. Ha quindi dichiarato che ai No Vax vorrebbe raccontare la sua esperienza e cosa ha provato: “Capireste l’importanza del vaccino e di tutte le regole da rispettare. Devono stare in silenzio, invece. E se rifiutano il vaccino stiano a casa senza uscire mai. Chi non ha provato dolori come quello che vivo io adesso non potrà mai capire, mi auguro che queste persone si informino bene e soprattutto con le persone giuste.”

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli