I Le Pen e il gollismo spiegato a Giorgia Meloni

·1 minuto per la lettura
Marine Le Pen e Giorgia Meloni (Photo: ANSA-HP)
Marine Le Pen e Giorgia Meloni (Photo: ANSA-HP)

Papà Le Pen, quel vecchio satrapo di Jean-Marie, 93 anni, invita la figlia Marine a riaccendere la “virilità” del partito, o sarà la disfatta. Giorgia Meloni, sul Corriere della sera la difende, lodandola come una “vera gollista”. Lettera appassionata, dove la leader di Fratelli d’Italia parla della francese per difendersi dalla spietata diagnosi di Ernesto Galli della Loggia che lega i due partiti in un giudizio simile: classe dirigente scarsa e conti mai compiuti fino in fondo con la storia del fascismo. Per Galli il Rassemblement National è certo più amico del maresciallo Pétain, eroe della prima guerra mondiale, poi primo ministro collaborazionista col nazismo, che del generale De Gaulle, eroe della Francia libera. E le elezioni regionali francesi dei giorni scorsi hanno dimostrato che il cordone sanitario che avvolge da sempre il partito di Le Pen è ancora attivo. Fratelli d’Italia rischia lo stesso destino?

Giorgia Meloni è nata nel ’77, in un quartiere popolare di Roma, la Garbatella, è cresciuta con la mamma e la sorella; il papà le aveva lasciate per andare a vivere alle Canarie. Giorgia ha respirato politica nelle strade, destra sociale e popolare, pronta a prenderle e a darle. Quand’è nata, Gianfranco Fini stava diventando segretario del Movimento Sociale e dunque la biografia di Giorgia coincide con l’evoluzione del partito, che arriva alla svolta ideologica di Fiuggi nel 1995, anche se appena un anno prima il leader, pur già sdoganato da Berlusconi, aveva ancora definito Mussolini “il più grande statista del secolo”. Dieci anni dopo, in visita allo Yard Vascem di Gerusalemme Fini aveva corretto con una nuova affermazione piuttosto impegnativa: il fascismo fu “parte del male assoluto”.

Insomma, sia pure all’italienne, un certo percorso storico, si era compiuto e adesso G...

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli