Le polemiche scatenate da un tweet del Leeds contro una ex calciatrice

·1 minuto per la lettura

AGI - Bufera sul Leeds per un tweet del club inglese che ha preso di mira un'ex calciatrice ora commentatrice televisiva, dando la stura a un'ondata di insulti dei tifosi nei suoi confronti. Durante la telecronaca della partita vinta 5 a 0 dal Leeds sul campo del West Bromwich, la 33enne Karen Carney ha sostenuto che la promozione della squadra di Marcelo Bielsa in Premier League e' stata dovuta alla lunga sosta imposta dal Covid che gli ha consentito di superare i rivali.

Dopo la gara, i 'social media manager' del club hanno fatto un tweet sarcastico con una foto della Carney ricordandole che il Leeds ha vinto la Championship con 10 punti di vantaggio e salutando con un 'emoticon' la sua trasmissione Amazon su Prime. Il messaggio è stato ritwittato 11.500 volte e subito dopo si sono scatenati i tifosi con una serie di offese all'ex ala di Arsenal, Birmingham City, Chelsea e nazionale inglese.

“Promoted because of Covid”
Won the league by 10 points
Hi @primevideosport pic.twitter.com/Ctz18sksZA

— Leeds United (@LUFC) December 29, 2020

Un'associazione femminile di calcio, Women in Football, ha definito il tweet "inappropriato": "Al di la' se il commento fosse giusto o sbagliato, puntare il dito e ridicolizzare un
individuo non e' cio' a cui serve un sito ufficiale". Anche un'ex gloria del calcio inglese come Rio Ferdinand ha chiesto la rimozione del tweet.

Il patron del Leeds, l'italiano Andrea Radrizzani, ha difeso il tweet, ma successivamente il club in una nota ha espresso "totale condanna" per gli insulti alla Carney sui social, assicurando che "tutti rispettano Karen per cio' che ha ottenuto in campo, per il suo lavoro nei media e per il suo impegno nel sociale".