Le polemiche social su 'mamma Samantha' in orbita e con i figli sulla Terra

Massimiliano Ferraro / NurPhoto / Afp

AGI - Dopo la cerimonia di accoglienza sulla Stazione spaziale internazionale per Samantha Cristoforetti e gli altri componenti della missione Crew-4, ha preso il via il programma Minerva che prevede decine di esperimenti scientifici internazionali, sei dei quali italiani.

Per la 45enne astronauta milanese, alla sua seconda missione spaziale, c'è l'eco di una polemica social di chi ha criticato il fatto che debba lasciare per sei mesi i due figli, Kelsey Amal, di 6 anni, e Dorian Lev, nato un anno fa.

Polemiche a cui ha risposto un titolo de La Nazione: "I figli stanno con papa'", con l'occhiello "AstroSam manda i sensi di colpa in orbita: mio marito sa cavarsela", a corredo di una foto dell'astronauta che invia baci ai suoi piccoli prima della partenza.

Tra i primi ad esprimere apprezzamento per questo titolo la senatrice di Italia Viva Donatella Conzatti, segretaria della commissione Femminicidio, che si è congratulata con la direttrice del giornale fiorentino, Agnese Pini.

Dopo l'arrivo sulla Stazione Spaziale, Samantha Cristoforetti e il comandante della Crew-4, Kjell Lindgren, i due veterani della missione, hanno dato il benvenuto al pilota Bob Hines e alla specialista di missione Jessica Watkins, al loro debutto spaziale.

Ad assistere c'era l'intero l'equipaggio composto da sei americani, due europei e tre russi.

A riguardo di questi ultimi, la cui permanenza è messa a rischio dalla guerra in Ucraina, la stessa astronauta italiana aveva auspicato che la Iss rimanga "un simbolo di cooperazione pacifica" ribandendo che fra gli astronauti a bordo ci sono "amicizia e di volontà di lavorare insieme".

Nei suoi cinque mesi nello spazio AstroSam racconterà la sua vita di bordo su Twitter, YouTube e TikTok.

Tra le prime attività ci potrebbe essere una 'passeggiata spaziale' per l'attivazione del nuovo Braccio Robotico Europeo (Era) attaccato al modulo russo Nauka.

Sul nuovo braccio hanno già iniziato a lavorare i due astronauti russi, Oleg Artemyev e Denis Matveev.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli