Le possibili strade verso il Quirinale.

·2 minuto per la lettura
Elezione presidente Repubblica Gentiloni
Elezione presidente Repubblica Gentiloni

Siamo nel semestre bianco del mandato del Presidente della Repubblica Sergio Matatrella e, malgrado l’attenzione politica del momento sia tutta rivolta alle elezioni amministrative del prossimo 4 e 5 ottobre, cominiano già da settimane a circolare possibili nomi di coloro che potrebbero essere i nuovi inquilini del Quirinale. L’ultimo in tal senso è quello di Paolo Gentiloni, ex Presidente del Consiglio e oggi Commissario europeo per gli affari economici e monetari.

Elezione del Presidente della Repubblica, ipotesi Gentiloni

Il nome di Gentiloni va dunque ad aggiungersi alla lista di coloro che potrebbero essere i sostituiti di Mattarella. Dalla sua avrebbe una lunga esperienza e importantissime cariche portate avanti con stima ricevuta sia da parte dell’attuale Presidente del Consiglio Mario Draghi che da Mattarella stesso. È del Pd, ma non manca di apprezzamento anche da parte di altre forze politiche sulla carta a lui avversarie. Sempre in area Partito Democratico, altri nomi che girano sono quelli di Dario Franceschini e del sempre presente quando si parla elezioni del Presidente della Repubblica, Romano Prodi.

Gentiloni, il nuovo nome per l’elezione del Presidente della Repubblica

Anche il centrodestra pensa ai suoi candidati che potrebbero essere Gianni Letta o Marcello Pera, ma a guidare tutte le ipotesi per il Quirinale c’è il nome di Silvio Berlusconi che potrebbe contare sull’appoggio parlamentare di Lega e Fratelli d’Italia, oltre che naturalmente su quello di Forza Italia. Non è da escludere che un eventuale appoggio possa arrivare poi da Italia Viva. Ricordiamo che per avere la maggioranza assoluta richiesta dalla quarta votazione in poi, i voti necessari sono 505. Il centrodestra, al momento, ha 449 preferenze che pootrebbero diventare 494 con l’appoggio del partito di Matteo Renzi.

Elezione del Presidente della Repubblica, c’è il nome di Gentiloni

Non sarebbe poi del tutto da escludere l’ipotesi di Mario Draghi al Quiranale. L’ex Presidente della Bce, oggi Presidente del Consiglio, potrebbe essere la persona giusta in virtù del suo peso internazionale e della sua riconosciuta e apprezzata competenza istituzionale. Avrebbe l’appoggio di molti importanti leader politici, tra i quali Matteo Salvini e Goffredo Bettini.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli