Le principali misure contenute nella legge di bilancio 2021

·2 minuto per la lettura
manovra camera fiducia
manovra camera fiducia

Mentre il governo si accinge a varare la manovra 2021, iniziano a trapelare alcune delle misure che vi saranno contenute: tra queste il cosiddetto kit digitalizzazione, che prevede tra le altre cose la dotazione di un cellulare gratis per un anno alle famiglie con redditi più bassi, lo stop all’Iva sui vaccini e una nuova cassa integrazione per le partite Iva iscritte alla gestione separata.

Manovra 2021: cellulare per redditi bassi

Se il provvedimento ottenesse il via libera da Montecitorio, le famiglie con un reddito Isee inferiore a 20 mila euro potranno avere per un anno un cellulare in comodato d’uso connesso a Internet. Si tratterà di uno smartphone già dotato dell’app IO della Pubblica Amministrazione per partecipare al cashback e ad altre iniziative come la lotteria degli scontrini. Avrà inoltre un abbonamento che permetterà di consultare ogni giorno, sempre gratuitamente, due quotidiani. Per poterne beneficiare sarà necessario essere in possesso dell’identità digitale (SPID). In ogni caso potrà usufruirne soltanto un solo componente a famiglia.

Tra le altre misure papabili nella legge di bilancio vi è l’istituzione, in via sperimentale, di una nuova Cig per le partite Iva. Sarà un sostegno al reddito della durata di sei mesi compreso tra 250 e 800 euro. Ad averne diritto saranno coloro che hanno un reddito non superiore a 8.145 euro nell’anno precedente a quello della presentazione della domanda e inferiore al 50% della media dei redditi conseguiti nei tre anni prima.

Altra disposizione che l’esecutivo potrebbe introdurre è lo stop all’Iva sui vaccini e l’esenzione dall’Imu per alberghi, villaggi turistici, stabilimenti balneari, B&B, discoteche e night club. Una misura destinata a far discutere perché riguarderebbe soltanto la prima rata del 2021 mentre inizialmente doveva essere totale. Presenti anche incentivi eco per le auto, fino a 4 mila euro per l’acquisto di elettriche e ibride e fino a 3.500 euro per le Euro 6, anche diesel e benzina.