Le proposte per superare la quota 100

·2 minuto per la lettura
Pensioni quota 102 come funziona
Pensioni quota 102 come funziona

Il presidente del Centro studi e ricerche Itinerari previdenziali Alberto Brambilla ha annunciato quelle che potrebbero essere le novità da mettere in campo sulle pensioni dopo che alla fine del 2021 scadrà la quota 100 approvata dal governo Conte I. Una delle opzioni potrebbe essere la cosiddetta quota 102: come funziona?

Quota 102: come funziona

Intervistato dal Corriere della Sera, Brambilla ha innanzitutto bocciato la quota 100 e spiegato che dopo la pandemia non dovrebbe essere riconfermata. Terminata la vaccinazione della popolazione l’occupazione dovrebbe infatti risalire e la scelta di un pensionamento così tanto anticipato viene ritenuta imprudente.

Sono diverse le opzioni che ha proposto per sostituire la quota 100. La prima riguarda l’istituzione dei fondi di solidarietà per l’industria, il commercio, l’artigianato e l’agricoltura per i lavoratori con problemi di salute, per quelli con familiari a carico da curare, per i lavoratori gravosi e i precoci. L’idea sarebbe quella di farli andare in pensione a 62 anni con almeno 35 di contributi versati.

Quota 102: il superamento di Quota 100

La seconda è la cosiddetta quota 102, vale a dire un pensionamento anticipato per chi ha almeno 64 anni d’età e 38 di contributi. Con non più di due anni figurativi escludendo dal calcolo maternità, servizio militare e riscatti volontari. La pensione anticipata sarebbe prevista anche per gli uomini con 42 anni e 10 mesi di contributi (un anno in meno per le donne) e prevedrebbe agevolazioni per le lavoratrici madri, per i caregiver e i lavoratori precoci.

L’ultima proposta riguarda invece la possibilità di prevedere per i giovani un contributivo puro – contando dunque solo i contributi versati – con un’integrazione al minimo su valori pari a quelli della maggiorazione sociale (630 euro al mese) e calcolati sulla base del numero di anni lavorati.