Le prove basate sul racconto di Battista Della Chiave

·2 minuto per la lettura
Denise Pipitone: la ricostruzione a Chi l'ha visto
Denise Pipitone: la ricostruzione a Chi l'ha visto

Nuovi dettagli emersi sul caso Denise Pipitone. Le testimonianze di Battista Della Chiave e la ricostruzione a Chi l’ha visto: “È questo il cavalcavia”.

Denise Pipitone: la ricostruzione a Chi l’ha visto

La trasmissione Chi l’ha visto continua a raccogliere prove sulla scomparsa di Denise Pipitone, la bambina sparita nel nulla a Mazara del Vallo, ormai quasi 17 anni fa, il primo settembre del 2004. Le prove si basano sui racconti di Battista Della Chiave, cui testimonianza, all’epoca, non fu ritenuta attendibile e non entrò, quindi, nel processo.

Denise Pipitone, la ricostruzione: nuovi indagati

Intanto ci sarebbero due nuovi indagati nell’inchiesta della Procura di Marsala, come rivelato durante la trasmissione di Rete 4, Quarto grado. Si tratterebbe di Anna Corona, ex moglie di Pietro Pulizzi (padre biologico di Denise), e madre di Jessica, la sorellastra della bambina (processata e assolta in via definitiva dall’accusa di sequestro di persona), e di Giuseppe Della Chiave, nipote di Battista Della Chiave, il testimone sordomuto che nel 2013 affermò di averlo visto in compagnia di Denise.

Denise Pipitone, la ricostruzione: Della Chiave

La testimonianza del sordomuto, raccolta dall’avvocato Giacomo Frazzitta, legale della famiglia di Denise, era stata contestata dai suoi familiari, in quanto, secondo loro, l’uomo non conosceva il linguaggio dei segni.

Il racconto di Battista Della Chiave

Della Chiave ha sostenuto di averla tenuta lui mentre il nipote Giuseppe stava facendo una telefonata: “Era insieme con me, poi qualcuno l’ha presa e portata via. Uno con i baffi ha portato via Denise” ha spiegato. Si tratta, secondo la sua testimonianza, di un uomo riccio con i baffi che avrebbe rapito la bimba con uno scooter o una bicicletta.

Secondo il racconto di Battista Della Chiave, la piccola Denise, dopo essere stata rapita, sarebbe stata portata verso un molo, avvolta in una coperta, per poi essere caricata su una barca. Ha parlato, infatti, di un cavalcavia e di Denise che quando era con lui piangeva perché non aveva da mangiare e da bere e poi si era addormentata. “Ho visto tutto”, ha ribadito Della Chiave.

LEGGI ANCHE: Denise Pipitone, la lettera anonima all’avvocato Frazzitta: l’autore svela dove ha visto la bambina

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli