Le regole per il fine settimana

·2 minuto per la lettura
Ristorante
Ristorante

Dopo le riaperture del 26 aprile, sono tante le cose che gli italiani potranno tornare a fare nel primo weekend da quando è tornata la zona gialla. Si tratta del weekend del 1 maggio: cosa si potrà fare secondo le norme in vigore?

Weekend del 1 maggio: il primo con le zone gialle

Il weekend del 1 maggio sarà il primo in cui sono tornate le zone gialle, dopo le prime riaperture iniziate dal 26 aprile. Si tratta di un weekend di festa, in cui si celebra la giornata dei lavoratori, e la voglia di fare qualcosa di diverso è grande in tutti gli italiani. Per molti di loro potrebbe essere l’occasione per un pranzo fuori, una visita agli amici, una passeggiata in mezzo alla natura. Dopo settimane di restrizioni anti-Covid molto più severe, finalmente si potrà assaporare un po’ di ritrovata libertà, grazie alle misure del decreto Riaperture. Ovviamente questa libertà riguarderà più che altro le zone gialle.

Weekend del 1 maggio: spostamenti e visite ad amici e parenti

Nel weekend del 1 maggio sarà finalmente possibile spostarsi tra le Regioni in zona gialla, ovvero tutte tranne Basilicata, Calabria, Puglia, Sicilia e Valle d’Aosta che sono in zona arancione e la Sardegna che è in zona rossa. Questi spostamenti non avranno bisogno dell’autocertificazione. Gli italiani potrebbero decidere di godersi un fine settimana fuori porta, per esempio, o concedersi una giornata fuori in luoghi in cui non andavano da diverso tempo. Nella zona gialla si potrà andare da amici e parenti, anche se solo una volta al giorno e in un massimo di quattro persone, esclusi i minori e i conviventi non autosufficienti. Nelle zone arancioni gli spostamenti riguarderanno solo il proprio comune, così come le visite ad amici e parenti, mentre nelle zone rosse ci saranno tutti i divieti del caso.

Weekend del 1 maggio: bar, ristoranti, cinema e teatri

Nel weekend del 1 maggio, nelle zone gialle, si potrà andare al bar e al ristorante sia a pranzo che a cena, anche se solo nei tavolini all’aperto. Sono consentite al massimo quattro persone per tavolo e deve essere rispettata la distanza di sicurezza di un metro. Si potrà andare anche al cinema e a teatro, con capienza massima del 50% e posti a sedere distanziati, ad eccezione dei conviventi. Le discoteche e le sale da ballo saranno chiuse anche in zona gialla e saranno vietate le feste private nei locali. Sarà possibile praticare sport all’aperto