"Le relazioni non sono pericolose", nuovo libro di Manuela Ronchi

Ssa
·2 minuto per la lettura

Roma, 28 ott. (askanews) - Il 29 ottobre esce in libreria e in tutti gli store digitali "Le relazioni non sono pericolose: l'importanza dell'incontro all'epoca dei social" (Edito da Gribaudo), il nuovo libro di Manuela Ronchi, ceo di Action Agency, Action Media Ltd. Il volume - informa una nota - racconta come in un'epoca di rivoluzioni digitali e social media è facile pensare che anche il "mestiere" delle pubbliche relazioni si realizzi interamente, o quasi, davanti a uno schermo. Le parole di Ronchi rivelano l'esatto opposto, e cioè che quello che conta, oggi come ieri, è il contatto umano, lo sguardo, la chiarezza di intenti. Il libro è scritto a quattro mani con la giornalista Simona Recanatini, mentre la prefazione del libro è dell'amico Federico Buffa, noto giornalista e telecronista sportivo italiano. "Se mi volto indietro devo dire che ho avuto il privilegio di conoscere persone straordinarie. Dal mio punto di vista, però, il vero privilegio consiste nell'arricchimento personale che questi incontri mi hanno lasciato e non il poter dire "ho lavorato con Gerry Scotti e sono stata la manager di Marco Pantani". Doveroso aggiungere che non tutti i miei incontri professionali sono stati positivi: anzi, alcuni si sono poi rivelati densi di sfaccettature false o negative. Ma questa è la vita - commenta Manuela Ronchi - E quello che ci portiamo dentro di noi è un ricco bagaglio di esperienze in cui coesistono quelle buone e quelle meno buone. Non posso non mettere in evidenza che quello con Marco Pantani è stato l'incontro che ha "sconvolto" in tutti i sensi la mia vita. Sono passati più o meno vent'anni da quando mi chiamò per diventare la sua manager e da quando ha voluto che, in un mondo decisamente maschilista come è quello del ciclismo, fosse una donna a gestire lui stesso e poi addirittura una squadra di corridori. Decisamente avanti, vero?".