Le scommesse come il tifo: questione generazionale

webinfo@adnkronos.com

Roma, 28 novembre 2019 - La nuova Inter di Antonio Conte subito vincente in campionato? Ci credono, soprattutto, gli scommettitori del Nord Est, mentre nel resto d’Italia è la Juventus a farla da padrona, specie al Nord Ovest, mentre il Napoli rimane sul podio delle favorite per chi gioca al Sud e al Nord Est.  

Emerge dall’Osservatorio Scommesse di Better Lottomatica che ha preso in esame i dati geografici e demografici su un campione di scommettitori tra il 1° luglio e il 31 ottobre 2019. 

Scommesse e regionalismi 

Nelle scommesse pesa la componente regionale: se complessivamente in Italia il 50% delle scommesse sulla vincente della Serie A 2019/2020 su Lottomatica sono a favore della Juventus, al Nord Ovest si arriva fino al 67% delle giocate. Analogamente, se su scala nazionale il Napoli si aggiudica solo il 16% delle preferenze, al Sud la percentuale sale al 23%. La media nazionale delle scommesse che vede come vincente l’Inter è, invece, del 30%. 

Analizzando più in dettaglio i dati per ripartizione geografica ed esiti scelti, emerge come in una Juventus ancora scudettata creda il 67% degli scommettitori del Nord Ovest, il 61% di quelli del Centro Italia, il 47% del Sud e appena il 27% del Nord Est. 

Sull’Inter nuovamente con il tricolore sul petto, dieci anni dopo il triplete, puntano, soprattutto, gli scommettitori del Nord Est (45% sui nerazzurri vincenti), mentre al Nord Ovest ci si ferma al 25%. Dati sostanzialmente in linea al Sud (28%) e al Centro (22%). 

Al Sud si conferma tra le favorite il Napoli, indicata come vincente della Serie A dal 23% degli scommettitori. Un risultato simile si registra, però, anche al Nord Est (22%). Più basse le percentuali al Centro (11%) e al Nord Ovest, dove i partenopei raccolgono appena il 4% delle preferenze.  

Uno sguardo anche alla rivelazione Atalanta: i bergamaschi, anche in virtù del positivo inizio di stagione, fanno capolino, pur con percentuali basse, nella ristretta rosa delle pretendenti per lo scudetto. Sulla Dea vincente a maggio scommettono il 2% dei giocatori del Nord Ovest e l’1% di quelli di Nord Est e Sud Italia.  

Scommesse: tutta una questione di età 

Dall’analisi dell’Osservatorio Scommesse di Lottomatica sulle scommesse online degli utenti di Better sulla vincente della Serie A 2019/2020 si evince, poi, un’interessante tendenza demografica: la lotta scudetto sull’asse Torino-Milano diventa anche confronto generazionale.  

Si nota, infatti, come, al crescere dell’età degli scommettitori, diminuisca progressivamente la fiducia su una Juventus ancora vincente: 51% di scommesse nella fascia 18-25 anni, 41% tra i 25 e i 40 anni, 33% tra i 40 e i 55, appena il 14% tra gli over 55.  

Di contro, più s’invecchia, più si confida in un’Inter scudettata: si va dal 36% di scommesse nella fascia 18-25 anni al 65% tra gli over 55, passando per il 41% e il 43% nelle fasce 25-40 e 40-55 anni.  

Perché i giovani puntano sulla Juventus, mentre chi è più in là con gli anni opta per l’Inter? I giovani maggiorenni fino ai 25 anni sono coloro che, di fatto, hanno vissuto l’egemonia juventina dell’ultimo decennio, con 8 scudetti consecutivi dal 2011/2012. Di contro, gli over 55 sono i giovani degli anni ’50 e 60, la generazione che ha visto trionfare in Italia e nel mondo la Grande Inter di Helenio Herrera e Angelo Moratti, capace di vincere, tra il 1963 e il 1966, 3 scudetti, 2 Coppe dei campioni e altrettante Coppe intercontinentali consecutive.  

Fonte Dati: Osservatorio Scommesse Lottomatica (https://www.lottomatica.it/scommesse/news-eventi/osservatorio-scommesse-vincente-seriea)