Le sorti del voto di midterm per la seconda camera dipendono da due esiti in scrutinio

Il senatore dem Mark Kelly
Il senatore dem Mark Kelly

Elezioni Usa al fotofinish e parità in Senato con due seggi ancora da assegnare. Le sorti del voto di midterm per la seconda camera dipendono da due esiti in scrutinio e da esse dipende molto della politica dell’amministrazione guidata ancora per due anni da Joe Biden. Allo stato mancano ancora due seggi da assegnare, anche se il lancio Ansa è delle 4.20 circa della notte appena trascorsa e lo scrutinio è andato avanti.

Elezioni midterm Usa, parità in Senato

Di quei seggi comunque uno sarà assegnato dal ballottaggio del 6 dicembre in Georgia. E i risultati già asseverati fra gli ultimi? Prima il dato generale: i repubblicani e i liberal possono contare su 49 seggi ciascuno sui 51 necessari per il controllo. La partita dunque è da considerarsi ancora apertissima.

Mark Kelly vince sul trumpiano Masters

Negli ultimi stati è andata così: in Arizona vince il democratico Mark Kelly battendo il repubblicano Blake Masters, uomo di Donald Trump. In Nevada invece il repubblicano Joe Lombardo è stato eletto governatore. Dal canto suo Ansa fa sapere che “lo sceriffo della contea di Clark, salito alle cronache dopo la sparatoria di Las Vegas”, ha battuto il democratico Steve Sisolak, quest’ultimo in corsa per ottenere un secondo mandato.