I leader della Lega e del PD si sono incontrati alla Camera

·2 minuto per la lettura
Governo incontro Salvini Zingaretti
Governo incontro Salvini Zingaretti

Un incontro durato mezz’ora quello tra il leader della Lega Matteo Salvini e il segretario del Partito Democratico Nicola Zingaretti nel quale sono stati messi sul tavolo numerosi temi ad iniziare dall’imminente stop al blocco dei licenziamenti previsto il prossimo 31 marzo. “Abbiamo parlato di lavoro, del blocco dei licenziamenti, prevenire è meglio che curare”, ha dichiarato Matteo Salvini al “Fatto Quotidiano”.

Durante il meeting tra i due leader di partito si è discusso oltre che diritti dei lavoratori e l’importanza di sindacati e associazioni d’imprese anche sull’assenza di donne del PD nella squadra di governo appena nata: “Nessun partito politico ha indicato alcun ministro, com’è noto. Ora troveremo una soluzione”, ha dichiarato il segretario del Partito Democratico.

Governo, incontro tra Salvini e Zingaretti

Si è tenuto alla Camera dei Deputati un incontro tra il segretario del Partito Democratico Nicola Zingaretti e il Leader della Lega Matteo Salvini. Un meeting che stando a quanto riferito dallo stesso Matteo Salvini a “Il Fatto Quotidiano” è durato circa mezz’ora. Molti i temi trattati nel corso dell’incontro tra i due leader di Partito ad iniziare dall’imminente blocco dei licenziamenti previsto alla fine di marzo oltre alla grande assenza di donne del partito democratico nella squadra di governo.

Sul tema lavoro e blocco dei licenziamenti Matteo Salvini ha dichiarato in particolare come sia fondamentale incontrare sindacati e associazioni di imprese al fine di trovare un accordo comune: “Bisogna incontrarli e ascoltarli a differenza di quanto avveniva prima, bisogna incontrare sindacati ed imprese per trovare un punto in comune”, aggiungendo inoltre che: “prevenire è meglio che curare”. Sull’assenza delle donne del PD nel Governo Zingaretti ha dichiarato di assumersi piene responsabilità: “ora troveremo una soluzione anche a questo gravissimo problema. Alle donne del Pd dico che io mi assumo sempre le mie responsabilità”.