Leader Scozia: faremo secondo refendum per separarci da Gb -2-

Mos

Roma, 6 set. (askanews) - Secondo il capo del governo di Edinburgo, diversamente dal primo referendum del 2014, vinto dagli unionisti, questa volta l'indipendenza verrebbe vista con un occhio più benevolo anche dai leader Ue. "Dopo la Brexit, molte più persone comprendono le ragioni del nostro indipendentismo. E credo che l'Ue accoglierà molto volentieri un Paese come la Scozia che vuole continuare a farne parte. Sto avendo molte conversazioni con le autorità europee: posso ben dire che la lroo posizione è cambiata sensibilmente nel tempo".

Restare nell'Ue, però, per la Scozia non vorrà dire anche adottare l'euro. "Non credo che la Scozia adotterà mai l'euro", ha sostenuto. "O, almeno, non in un prossimo futuro. Non possono costringerci".