Leader Ue ribadiscono sostegno a Ucraina ma litigano su 'price cap' gas

Bandiere dell'Unione europea davanti alla sede della Commissione europea a Bruxelles.

PRAGA (Reuters) - I leader dell'Unione europea hanno concordato di fornire maggiori aiuti finanziari e militari all'Ucraina, ma un'intera giornata di colloqui nell'elegante castello reale di Praga non sembra averli avvicinati a una decisione su come e se limitare i prezzi del gas.

La maggior parte dei 27 Paesi dell'Ue vuole applicare un tetto ai prezzi del gas, ma non ha trovato un accordo sui dettagli: le opzioni includono un tetto su tutto il gas, un "corridoio dinamico", un tetto al prezzo per il gas utilizzato specificamente per la produzione di energia o solo per il gas russo.

L'Ue sta discutendo la questione da settimane, finora senza risultati, sebbene i 27 abbiano concordato altre misure congiunte per far fronte alla crescente crisi energetica, dato che l'impennata dei prezzi minaccia di provocare una recessione nel blocco.

"Tutti concordano sulla necessità di abbassare i prezzi dell'energia elettrica, ma non c'è accordo su quali strumenti utilizzare esattamente a tal fine", ha detto il primo ministro polacco Mateusz Morawiecki.

(Tradotto da Chiara Scarciglia, editing Sabina Suzzi)