Lecce, 40enne abusa di una bambina di 9 anni: la madre indagata per favoreggiamento

bambina
bambina

La violenza sessuale è avvenuta nell’estate 2020 durante un bagno in mare nella provincia di Lecce, quando un 40enne ha palpeggiato una bambina di 9 anni. La madre della piccola avrebbe scoperto quanto stava accadendo, ma avrebbe accettato dei soldi, offerti dall’uomo, in cambio del silenzio sulla vicenda.

Lecce, 40enne abusa di una bambina di 9 anni: la madre indagata per favoreggiamento

Secondo le indagini della Procura, la mamma della bambina avrebbe accettato ua cifra pari a 600 euro per non proferire parola su quanto aveva visto succedere a sua figlia. Dopo l’abuso, l’uomo avrebbe intimato alla bambina di non raccontare a nessuno quanto successo, ma la piccola aveva raccontato qualcosa, prima a scuola e poi a casa.

Le indagini della Procura e le interrogazioni alla madre della bambina

I carabinieri hanno interrogato la madre della bambina in caserma e la donna ha dato delle risposte molto evasive e confuse sulla vicenda, rifiutandosi di fornire indizi utili all’identificazione del molestatore. Ad intervenire è la stessa bambina vittima degli abusi, che ha spiegato nei dettagli la vicenda. La madre della bambina è ora indagata per favoreggiamento.