Lecco, aggredisce due donne nel sottopasso della stazione: arrestato

aggredisce donne stazione

Momenti di paura e panico presso la stazione ferroviaria di Lecco. Nella tarda mattinata di lunedì 9 settembre 2019 infatti un 24enne immigrato originario del Togo ha aggredito senza motivo due donne che stavano raggiungendo i binari.

L’aggressione in stazione

L’uomo ha dapprima spintonato con violenza una studentessa di 18 anni che stava scendendo dalle scale. Successivamente, il 24enne ha imboccato il sottopasso della stazione. Qui ha incrociato una donna di 56 anni a cui ha sferrato improvvisamente un pugno al volto.

La donna a quel punto è caduta a terra sbattendo la testa contro una parete. Mentre gli altri passeggeri accorrevano per soccorrerla, il 24enne si è invece allontanato lasciandola stordita e sanguinante.

Per fortuna grazie ad alcune testimonianze e ai video delle telecamere di sorveglianza l’uomo è stato ben presto rintracciato, identificato e fermato dagli agenti della Polfer. Si è scoperto che si trattava di un migrante privo del permesso di soggiorno e già noto alle forze dell’ordine.

L’arresto

L’uomo è stato quindi arrestato con l’accusa di lesioni aggravate. Il fermo è stato convalidato martedì 10 settembre dal giudice del Tribunale a Lecco, a cui però il 24enne non ha saputo dare spiegazioni sul perché del gesto. L’uomo, a cui sono stati concessi gli arresti domiciliari, sarà quindi sottoposto a perizia psichiatrica.

Le due donne sono state invece medicate in pronto soccorso. La 18enne se l’è cavata con 10 giorni di prognosi mentre la 56enne colpita con un pugno ha riportato un trauma cranico commotivo. Per lei la prognosi è infatti di 30 giorni.