Lecco, l'aggressore del sottopasso era regolare in Italia

webinfo@adnkronos.com

Era regolare in Italia perché figlio di una donna con cittadinanza italiana il 24enne del Togo che lunedì scorso ha aggredito con violenza e senza motivo due donne nel sottopasso ferroviario della stazione di Lecco. L'uomo, però, non è più ai domiciliari da ieri: arrestato dalla Polfer subito dopo le aggressioni, in esecuzione di un ordine di custodia cautelare emesso dal gip del Tribunale di Lecco su richiesta della Procura, sulla base delle indagini della polizia, è stato condotto in carcere.