L'economia USA in sofferenza, ma il parlamento vara un gigantesco piano di rilancio

Si dice che il battito d'ali di una farfalla possa provocare un terremoto dall'altra parte del mondo. A maggior ragione un'economia statunitense in difficoltà può avere ripercussioni in Europa. Il mondo mantiene il fiato sospeso.

Il ministro del tesoro americano però ha voluto tranquillizzare tutti.

Dice Janet Yellen, Segretario del Tesoro: "La maggior parte degli economisti e la maggior parte degli americani vedono una specie di recessione, sostanziali perdite di posti di lavoro e licenziamenti di massa, aziende che chiudono, l'attività del settore privato che sta rallentando considerevolmente. I bilanci familiari sono sotto pressione. In sintesi, queste persone parlano di un indebolimento generalizzato della nostra economia. Questo non è quello che noi stiamo vedendo in questo momento. Se si guarda all'economia, la creazione di posti di lavoro continua. Le finanze delle famiglie rimangono solide. I consumatori spendono e le imprese crescono".

Per combattere l'inflazione la FED ha deciso un aumento di 75 punti base sui tassi mentre la politica vota un piano bipartisan da 430 miliardi di dollari per rilanciare l'economia.

Dice il senatore democratico Joe Manchin: "Penso che abbiamo raggiunto un equilibrio. Questo non è un disegno di legge democratico. Questo non è un disegno di legge repubblicano. Questo è un disegno di legge americano".

Una legge che dovrebbe far soprattutto limitare i danni alle elezioni di novembre per i democratici che faticheranno a mantenere il controllo della camera dei rappresentanti.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli