Lee Sang-min ha spiegato che è responsabilità della nazione garantire la sicurezza delle persone

Una ragazza esanime ad Itaewon
Una ragazza esanime ad Itaewon

Il governo sud coreano si interroga ed interroga sulla strage di Halloween a Seuol ed il ministro dell’Interno si scusa per i fatti di Itaewon. Riferendo in parlamento su quella mattanza che ha fatto 156 vittime Lee Sang-min ha spiegato che è responsabilità della nazione garantire la sicurezza delle persone, anche se l’applicazione di quella responsabilità purtroppo ha dei limiti.

Il ministro dell’Interno di Seul si scusa

Come riporta l’Ansa Sang-min ha espresso le scuse per la strage causata dalla calca di Halloween che sabato sera ha ucciso almeno 156persone a Itaewon, quartiere della movida di Seul. Nelle ore successive alla tragedia erano montate le polemiche accesissime “sull’inadeguata gestione di polizia e altre agenzie governative, malgrado l’attesa che un’enorme folla si sarebbe riversata nell’area”.

“Porgo le mie umili scuse a tutti”

Ha detto il ministro: “In qualità di ministro delle autorità competenti, porgo le mie umili scuse alle persone per l’incidente, sebbene la nazione abbia responsabilità illimitata per la sicurezza delle persone“. Tutto questo mentre si viene a sapere in queste ore che la polizia sudcoreana aveva già ricevuto  segnalazioni urgenti in ordine al potenziale pericolo dell’evento ma non avrebbe predisposto misure sufficienti, tanto da mettere 150 agenti a presidio di 100mila persone.