Lega: "Abolire Garante detenuti"

webinfo@adnkronos.com
·1 minuto per la lettura

La Lega vuole abolire la figura del Garante dei detenuti. "Triste sentire oggi durante le audizioni in merito al decreto insicurezza e clandestini il Garante dei detenuti sostenere la reintroduzione della protezione umanitaria per gli immigrati irregolari e contestare la norma che introduce misure di contrasto all’introduzione dei cellulari nelle prigioni - dichiara il capogruppo della Lega in commissione Affari costituzionali della Camera, Igor Iezzi - Palma ancora una volta si schiera dalla parte dei delinquenti contro i cittadini che rispettano la legge e contro gli agenti della polizia penitenziaria. L’unico emendamento che va subito approvato è quello che presenteremo come Lega e che riguarda l’abolizione di questa assurda figura, quella del Garante dei detenuti".

Franco Mirabelli, vice presidente dei senatori del Pd e capogruppo in commissione Giustizia a Palazzo Madama, parla di attacco "gravissimo". "Il tentativo di delegittimare la figura di Palma denuncia un atteggiamento irrispettoso dei diritti delle persone detenute e trascura l’importante lavoro di tutela della legalità nelle carceri svolto dal Garante - sottolinea Mirabelli - Attaccarlo nel momento in cui è impegnato ad affrontare il tema dei contagi nelle carceri e nelle RSA è l’ennesima dimostrazione che la Lega è capace solo di fare propaganda e non è interessata a risolvere i problemi reali”.