Lega: amb. Tunisia protesta con Casellati, 'da Salvini deplorevole provocazione'

webinfo@adnkronos.com

Una "deplorevole provocazione". L'ambasciatore tunisino in Italia, Moez Sinaoui, ha espresso in una missiva alla presidente del Senato, Elisabetta Casellati, la sua "costernazione" dopo il blitz a Bologna del leader della Lega Matteo Salvini che ieri ha suonato al citofono dell'abitazione di un presunto spacciatore.  

Per Sinaoui, una "famiglia tunisina è stata illegittimamente diffamata", con un'iniziativa "priva di rispetto per il domicilio privato della famiglia" e che "stigmatizza l'intera comunità tunisina". L'ambasciatore ha quindi insistito sugli "ottimi rapporti" di cooperazione tra Tunisia e Italia a tutti i livelli e in tutti i settori.