Lega, Bonino: tra Conte-Salvini-Di Maio gara di irresponsabilità

Lsa

Roma, 24 lug. (askanews) - "Il Primo Ministro Conte ha esercitato il dovuto rispetto istituzionale, riferendo in Senato sui fatti di Mosca, vista la indisponibilità indecorosa e anti istituzionale del Ministro Salvini, fuggito dalle sue responsabilità nei confronti della Camera di cui pure fa parte. Rispetto istituzionale mancato anche ai colleghi del M5S con la loro incomprensibile uscita dall'aula, una semi-sfiducia al Presidente del Consiglio che ha gettato il Senato in un'atmosfera irreale. Una gara disdicevole di irresponsabilità". Lo dichiara la senatrice di +Europa, Emma Bonino riferendosi all'informativa del premier al Senato sul caso dei presunti fondi russi alla Lega.

"Sul merito, però, Conte non ha chiarito nulla di quanto c'è da chiarire dei rapporti tra il Governo italiano e la Russia, né sulla missione ufficiale del suo Ministro dell'Interno a Mosca lo scorso ottobre. Le posizioni filo-putiniane e antieuropee di Salvini non sono archiviabili come 'personali': rappresentano per l'Italia una condanna alla irrilevanza in Europa, e giustificano giudizi di inaffidabilità e doppiezza. Una occasione sprecata - conclude la leader di Più Europa- che lascia gli italiani senza la chiarezza che avrebbero meritato e con un Governo ostaggio di opposti ma complementari estremismi politici".