Lega, Della Vedova: a Pontida pericoloso armamentario dei populisti

Red-Mpd

Roma, 15 set. (askanews) - "A Pontida è stato insultato Gad Lerner, aggredito un giornalista di Repubblica, si è istigato all'odio verso il Capo dello Stato Sergio Mattarella. Aggressivi messaggi di ostilità per la libera stampa, antisemitismo e insulti alle più alte cariche istituzionali: un pericoloso armamentario da forza populista. Lo stesso armamentario utilizzato con violenta efficacia dal Movimento 5 Stelle, che oggi troppi sembrano frettolosamente e gratuitamente rimuovere, tra liste di proscrizione per i giornalisti e richiesta di impeachment per Mattarella". Lo afferma il segretario di Più Europa, Benedetto Della Vedova.

"Salvini e Di Maio sono oggi avversari, ma non per questo hanno smesso di condividere la comune matrice populista. Ieri come oggi la nostra solidarietà liberal-democratica al presidente della Repubblica e a chi lavora per garantire il diritto all'informazione", conclude.