Lega denuncia danneggiamenti a propri manifesti e minacce a Lodi

Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 9 mag. (askanews) - "Siamo veramente stufi di dover continuare a denunciarlo. Ancora nostra manifesti elettorali danneggiati in Lombardia, ancora a Lodi, con scritte minacciose ('Vi scuoio') indirizzate al nostro sindaco Sara Casanova e al nostro assessore regionale Pietro Foroni. Non sappiamo veramente più cosa fare". Lo ha scritto in una nota il vice capogruppo della Lega alla Camera e coordinatore della Lega Lombarda per Salvini Premier, Fabrizio Cecchetti, che rivolge un appello al ministro dell'Interno, Luciana Lamorgese, ad agire per evitare che si ripetano episodi analoghi, in particolare durante questo periodo di campagna elettorale per le elezioni amministrative.

"Abbiamo depositato la settimana scorsa un'interrogazione parlamentare a riguardo rivolta al ministro Lamorgese, stiamo facendo denunce, interviste, tutto quanto può servire per tenere alta l'attenzione su un fenomeno che non è solo teppismo o vandalismo ma rappresenta una forma di violenza, perché impedisce il nostro libero e legittimo pensiero, impedisce la nostra possibilità di comunicare ai cittadini quanto stiamo facendo per il nostro territorio" ha aggiunto.

"Siamo in campagna elettorale e chi strappa o imbratta i nostri manifesti ci impedisce di fare la nostra campagna elettorale: per l'ennesima volta ci appelliamo al ministro dell'Interno, perché si attivi per fare in modo che ad ogni forza politica, inclusa la Lega, sia consentito di esprimere il suo pensiero e divulgarlo nelle forme consentite, come i manifesti elettorali, senza subire assalti o vandalismi" ha concluso.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli