Lega, Di Maio: "i nostri parlamentari non sono in vendita"

Ihr

Roma, 25 set. (askanews) - "A me dispiace. La lega l'ho conosciuta, abbiamo lavorato insieme 14 mesi e non rinnego il lavoro che abbiamo fatto ma si sono ridotti come un Berlusconi qualsiasi che cercava di togliere i vari De Gregorio ad un'altra forza politica. I nostri parlamentari non sono in vendita. Ho detto a tutti di registrare le conversazioni se qualcuno viene a fare delle avance e per quanto mi riguarda questi comportamenti non sono solo deplorevoli ma mi fanno anche un pò pena". Così il ministro degli Esteri Luigi Di Maio ad un giornalista che gli aveva chiesto a New York a margine dell'Assemblea Generale dell'Onu dei "cambi di casacche e di poltrone paventati" dalla Lega.