Lega e ministro degli Affari Regionali forti sulla questione autonomia, punto centrale del programma

Riforma autonomia: FDI rimane prudente ma Calderoli spinge: "E nel programma e intendiamo realizzarl
Riforma autonomia: FDI rimane prudente ma Calderoli spinge: "E nel programma e intendiamo realizzarl

La riunione svoltasi alla Camera tra la Premier del Consiglio Giorgia Meloni ed i ministri ha visto come tema principale un’ulteriore accelerata dei ministri della Lega sul dossier riguardanti i temi di federalismo e autonomia delle Regioni. Fratelli d’Italia ha lasciato trapelare che il progetto autonomia per le Regioni si farà, ma procedendo parallelamente agli altri progetti del centrodestra e soprattutto salvaguardando l’unità nazionale, tema tanto caro al primo partito d’Italia.

Calderoli: “Questo è il governo del fare e prima facciamo e meglio è. E’ nel programma di governo e intendiamo realizzarla”

Al termine dell’incontro il ministro degli Affari Regionali Roberto Calderoli ha tenuto a ricordare all’alleato la comunanza d’intenti riguardo l’argomento avuta fin qui: “Abbiamo condiviso la strada e il percorso sia sull’autonomia, sia sul presidenzialismo sia su Roma capitale“. Rincarando la dose sulla questione autonomia: “Questo è il governo del fare e prima facciamo e meglio è. E’ nel programma di governo e intendiamo realizzarla”. La partita però resta ancora tutta da giocare come ammesso dallo stesso Ministro: “Sulla proposta stiamo lavorando, dobbiamo ancora scriverla. Dobbiamo ancora sentire sei governatori giovedì, accolgo le richieste di tutti e poi produco“.

Questo fa capire che l’iter legislativo sarà ancora lungo e tortuoso, considerando soprattutto le differenti esigenze delle varie regioni, da chi vuole regionalizzare solo scuola, trasporti e commercio, a chi vorrebbe essere trattato come una sorta di Stato centrale guadagnando competenza statale su tutte e 23 le materie possibili.