Lega, Fedriga: polemica festa Trieste? Indignazione a senso unico

Fdm

Udine, 3 set. (askanews) - "Mi pare che qui ci siano ricostruzioni un po' fantasiose", "ma soprattutto un'indignazione a senso unico. Si vada a vedere quello che hanno detto esponenti di spicco del Pd, con attacchi vergognosi e furiosi e violenti contro il ministro Salvini". Così il presidente della Regione Friuli Venezia Giulia, Massimiliano Fedriga, oggi ha Udine ha commentato le critiche da parte di alcuni esponenti dell'opposizione in Regione in merito a presunte espressioni che sarebbero state pronunciate da un esponente leghista in occasione dell'ultima festa estiva della Lega a Trieste. "A Salvini si possono fare minacce di morte, rivolgere offese alla sua famiglia e ai suoi figli e tutto va bene. E se qualcuno della Lega dice una frase fuori dalle righe, allora la polemica diventa nazionale . ha aggiunto Fedriga -. Spero che i cittadini si rendano conto di queste visioni a comando rispetto agli interessi del momento, fatte dalla sinistra e da tanti media di sinistra che alimentano questo tipo di disparità" ha concluso.