Lega, Giorgetti: no uscita da Euro sui migranti si collabori

Sen

Roma, 14 feb. (askanews) - "Noi non vogliamo uscire. Ma non siamo più i soli a dire che deve cambiare. Per due ragioni: i trattati sono stati scritti in un'altra era geologica; l'epoca Merkel si avvia a conclusione". Il leghista Giancarlo Giorgetti, in un'intervista al Corriere della sera, spiega che il suo partito è affidabile e apre anche sugli immigrati.

"La politica della fermezza ha avuto risultati - prosegue -. Se ora l'Europa comincia ad accettare l'idea che l'Italia non può essere lasciata da sola, è grazie a Salvini. Se il ministro Lamorgese può andare a trattare in Europa è perché Salvini ha fatto il matto. Se la lezione è stata capita, si può e si deve collaborare".