Lega: Italia agevoli Brexit, avvii accordi bilaterali

Rea

Roma, 16 ott. (askanews) - Con la Brexit "gli inglesi stanno esercitando un loro diritto democratico, e sono nostri clienti: comprano da noi più di quanto noi compriamo da noi, dobbiamo andarci d'accordo". Dunque "cominciamo a portarci avanti con accordi bilaterali, agevoliamo l'uscita perchè è la democrazia, quella che a voi non piace". Lo ha affermato il presidente della Commissione Bilancio della Camera, il leghista Claudio Borghi, intervenendo in Aula sulle comunicazioni del premier Conte in vista del Consiglio Europeo.

A Conte Borghi dice: "Rispetti Boris Johnson, perchè sarà arruffato ma porta avanti istanze democratiche: sulla Brexit c'è stato un voto, e alle Europee il primo partito è stato il Brexit Party. Non è che si può rifare la votazione fino a che non dà il risultato voluto".