Lega a Lamorgese: "Cambi rotta o non si va avanti"

·2 minuto per la lettura

"Noi siamo entrati in questo governo per vedere una discontinuità e non per assistere da spettatori a quello che non ci piaceva nel governo precedente. Ministro, cambi rotta perché diversamente così non possiamo andare avanti". Così Riccardo Molinari della Lega si è rivolto al ministro dell'Interno, Luciana Lamorgese, in aula alla Camera nel corso dell'informativa sul rave party di Viterbo.

"Se non è una negligenza, qualcuno ci spiega come 10mila persone abbiano potuto entrare nel centro del paese, mettendo a ferro e fuoco ettari di territorio, spacciando e stuprando? Il messaggio che arriva è che basta una chat Telegram per fare un casino del genere? Allora i cittadini devono essere molto preoccupati", ha detto il capogruppo delle Lega. "Questa occasione ci da modo di spiegare perché abbiamo criticato il ministro Lamorgese in questi mesi. Non sono critiche personali ma politiche. Spesso ci troviamo in contrasto con il ministro sulla questione dell'immigrazione", ha rimarcato il leghista.

Critiche ancora più dure sono arrivate dai banchi dell'opposizione e in particolare da quelli occupati da Fratelli d'Italia. "Ci aspettavamo un atteggiamento diverso, meno omissivo, un'assunzione pena di responsabilità da parte sua", ha detto il capogruppo di Fdi alla Camera, Francesco Lollobrigida. "Oggi lei ha dimostrato quello che vale come ministro e questa maggioranza si è mostrata com'è: divisa su questi temi. E allora prenda atto del suo fallimento e si dimetta", ha aggiunto.

Richiesta di dimissioni ribadita anche dalla leader del partito Giorgia Meloni. "Imbarazzante informativa in Parlamento del ministro dell'Interno sul caso del mega rave di Ferragosto nel viterbese. Le parole della Lamorgese hanno confermato quello che sapevamo già: il Governo Draghi si è piegato all'illegalità e ha consentito che per giorni e giorni un pezzo del territorio italiano diventasse una zona franca per fattoni e punkabbestia di mezz'Europa", le parole della Meloni. "Nessuna assunzione di responsabilità politica di quello che è successo, nemmeno una parola di scuse nei confronti dei cittadini e degli imprenditori pesantemente danneggiati dal rave, nessuna misura concreta per scongiurare il ripetersi di episodi simili. Gli italiani non meritano un ministro così. Fratelli d'Italia ribadisce la totale sfiducia nei confronti della Lamorgese e continua a chiedere le sue dimissioni", ha aggiunto.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli