Lega Lazio: Raggi e Zingaretti pericolosi sui benefit ai nomadi

Bet

Roma, 8 ott. (askanews) - "'Benvenuti a Rom' è il modello della società del futuro di Virginia Raggi? Un disegno vergognoso, che sarebbe uno schiaffo alle migliaia di cittadini in difficoltà e da anni in attesa di un alloggio". Lo denuncia in una nota il capogruppo della Lega in Consiglio regionale del Lazio Orlando Tripodi, a proposito della proposta di iniziativa consiliare n 114 promossa dai consiglieri del M5S in Campidoglio riportata da una testata giornalistica.

"E' inaccettabile che - sostiene Tripodi - Raggi e il M5S pensino ad un Programma residenziale con l'obiettivo di assicurare abitazioni alle famiglie appartenenti alle varie etnie e alle differenti classi di reddito all'interno del Grande raccordo anulare".

Tripodi si dice preoccupato "dell'alleanza M5S-Pd, anche perché la Lista Zingaretti, i Radicali, il Centro Solidale e i LeU in Regione Lazio hanno presentato una proposta di legge per abrogare la legge regionale 82/1985, scrivendo a chiare lettere che "questo atto normativo è solo un primo passo, che deve incentivare la stesura di una nuova legge regionale che persegua e promuova il superamento dei campi rom nel Lazio attraverso i percorsi di inclusione".

Guai ad assicurare dei benefici o delle priorità ai residenti dei campi rom - aggiunge Tripodi, lanciando l'hashtag #prontiallebarricate - la linea tracciata da Matteo Salvini è l'unica soluzione: la ruspa. Qualsiasi persona si adegui alle leggi dello Stato senza corsie preferenziali, i romani e gli italiani hanno subito abbastanza tra roghi tossici e delinquenza", conclude il capogruppo regionale della Lega.