Lega-M5S, chiuso contratto: nel testo non c'è uscita dall'euro

Incontro tra parlamentari M5s e Lega Nord al Pirellone

È terminato il tavolo tecnico M5S-Lega sul contratto di governo. Nell'accordo, che occupa lo spazio di oltre 40 pagine, non c'è il punto relativo all'uscita dall'euro, né il referendum, e ogni posizione sul tema andrà verificata con i partner europei dell'Italia. C'è invece un capitolo dedicato ai vaccini, anche se i dettagli non sono ancora noti. Chi ha partecipato al tavolo spiega che su pochi argomenti manca ancora un'intesa definitiva, che ora dovranno trovare Luigi Di Maio e Matteo Salvini. Tra i temi da rivedere la gestione dei flussi migratori, sulla quale la distanza non appare incolmabile.

A parte le ultime limature, i due leader sono concentrati adesso sulla scelta del nome del prossimo presidente del Consiglio e, a cascata, sui ministri dell'esecutivo giallo-verde. Stando a quanto afferma una autorevole fonte parlamentare, i leader di M5S e Lega andranno avanti nella trattativa "a oltranza" fino a quando non ci sarà un accordo sulla figura che dovrà gestire Palazzo Chigi.