webinfo@adnkronos.com

"Se fosse confermato quanto continua ad emergere, anche oggi, da alcuni organi di stampa, e cioè che, alcuni dirigenti in quota Lega, compresi alcuni nominati nei Cda di Eni, Enel e Rai, sarebbero stati costretti a versare una quota del loro stipendio al Carroccio, sarebbe gravissimo". E' quanto afferma in una nota la capigruppo del MoVimento 5 Stelle in commissione Affari costituzionali alla Camera, Vittoria Baldino, che aggiunge: "Secondo quanto emerge, infatti, negli ultimi anni la Lega avrebbe chiesto ad alcuni alti funzionari, nominati anche in grandi gruppi e in ambito sanitario, come alcuni direttori delle Asl lombarde, di versare il 15% del loro stipendio, pena la non riconferma o l'...