Lega-M5s, Salvini: “Ci rimpiangono, non sopportano i Dem”

lega-m5s

Più che altro facciamo cene. Ci rimpiangono. Ci dicono: “Ah, quanto lavoravamo bene con voi…”. Hanno ragione. Specie nelle commissioni finanziarie ed economiche s’era creata una certa sintonia tra noi e loro in chiave anti-Pd, sulle banche per esempio. Ora vogliono tornare a mangiare la pasta e fagioli con noi, perché ai dem non li sopportano“. Così Matteo Salvini ha spiegato le cene che negli ultimi giorni hanno visti impegnati i leghisti in compagnia di alcuni grillini dissidenti.

Lega-M5s, le parole di Salvini

A spiegare le cene tra Lega e Movimento 5 Stelle ci ha pensato il leader del Carroccio, Matteo Salvini, secondo il quale alcuni grillini sarebbero pronti a lasciare le file pentastellate per dissapori con l’alleato Dem. È infatti lo stesso leader a parlare di reclutamento dicendo che alcuni grillini “vogliono tornare a mangiare la pasta e fagioli con noi“. Se ciò che Salvini auspica, però, succedesse davvero, la maggioranza sarebbe seriamente in bilico.

Chi è pronto a lasciare

La lista dei membri pentastellati delle commissioni parlamentari di tipo economico è spulciata nome per nome, a partire dalla commissione Bilancio della Camera. Il nome che circola è quello di Marco Sodano, grillino visto in piazza Montecitorio alla manifestazione pubblicizzata da Salvini e Meloni contro la nascita del Conte bis. Lo stesso Sondano si sarebbe però giustificato dicendo di essere lì “solo per curiosità“. Segnalati poi i nomi di Alvise Maniero, Raphael Raduzzi, Tiziano Fenu e Tiziana Drega.