Lega: no escalation a Idlib, Turchia fermi truppe

Pol/Bar

Roma, 28 feb. (askanews) - "La Turchia fermi le sue truppe nella regione di Idlib e non usi i ricatti delle frontiere aperte contro l'Europa. Erdogan la smetta con il suo agire da sultano e rispetti gli accordi internazionali che lui stesso ha sottoscritto e che lo riempiono di miliardi di euro per la corretta gestione dei migranti". Lo affermano in una nota congiunta i senatori della Lega in commissione Esteri Tony Iwobi, Manuel Vescovi, Stefano Lucidi ed Emanuele Pellegrini.

"L' Europa non resti in silenzio e risponda con coraggio alle pretese di Ankara: ne va della sua credibilità e della stabilità internazionale", conclude la nota.