Lega, Pivetti: Impensabile che Bossi non sapesse

Roma, 10 apr. (LaPresse) - "E' impensabile che Bossi non sapesse, lui ha sempre saputo e se ha delegato, sapeva a chi e per farci cosa. Questa tesi del 'non sapevo' non regge. Il pentapartito e Craxi furono fatti cadere per molto meno". Così l'ex presidente della Camera, Irene Pivetti, commenta a Tgcom24 lo scandalo che ha investito la Lega nord. "Osservando la Lega è del tutto evidente che Maroni - continua Pivetti - è l'unico che ricopre una leadership anche se parziale. Dovrà essere affiancato o perderà una parte di elettorato ed è proprio questo il senso del triumvirato. Il passaggio di questa sera sarà molto importante come stabilizzatore temporaneo della Lega, ma la situazione è grave". L'ex esponente della Lega nord però avverte: "Chiedere la testa di Rosy Mauro e le dimissioni di Renzo Bossi non basta, i temi sono di tale gravità che mettono in discussione la stessa figura di Bossi".

Ricerca

Le notizie del giorno