Lega: procuratore Verona, 'in attesa analisi su presunta droga data da Morisi ai ragazzi'

·1 minuto per la lettura

"E' una vicenda che risale ad alcune settimane fa, alle prima quindicina di giorni di agosto: nell'ambito di un controllo dei carabinieri di San Bonifacio. A un'auto con tre ragazzi a bordo è stato trovato un flacone con del liquido che a detta degli stessi ragazzi era una sostanza stupefacente, data loro da Luca Morisi. Sulla natura di questa presunta sostanza stupefacente siamo in attesa del risultato delle analisi di laboratorio dei Carabinieri, e per questo motivo Morisi è stato iscritto nel registro degli indagati per supposta cessione di sostanza stupefacente". Lo sottolinea all'Adnkronos il procuratore della Repubblica di Verona Angela Barbaglio, in relazione all'indagine su Luca Morisi, l'ideatore della campagna social della Lega.

"Nel frattempo, i Carabinieri hanno svolto una perquisizione del domicilio di Morisi a Belfiore d'Adige, dove hanno trovato una piccola quantità di cocaina per uso personale, e questa detenzione configura solo un illecito amministrativo e non penale", spiega il procuratore di Verona.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli