Lega: su Alitalia governo in panne, temiamo procedura infrazione Ue

Pol/Arc

Roma, 9 gen. (askanews) - "Su Alitalia il Governo è in panne e naviga a vista. Ci siamo astenuti in commissione su un decreto in bianco, che denota la confusione dell'esecutivo e le divisioni della maggioranza". Lo affermano in una nota congiunta i deputati della Lega in commissione Trasporti alla Camera Elena Maccanti, Giuseppe Donina, Massimiliano Capitanio, Fabrizio Cecchetti, Antonietta Giacometti, Edoardo Rixi, Giovanni Tombolato, Adolfo Zordan.

"Solo grazie al lavoro della Lega e delle opposizioni - proseguono - nel decreto sono stati inseriti due importanti paletti al lavoro del commissario straordinario: la tutela dell'occupazione e il mantenimento dell'unitarietà dei complessi aziendali. Ci spiace invece che il governo non abbia rispettato l'impegno assunto con i lavoratori per rendere strutturale il fondo di solidarietà. Riproporremo il tema in Aula così come torneremo sulla necessità di contenimento dei costi dell'organo commissariale, visto che ad oggi l'unica azione del dottor Leogrande è stata l'assunzione di un direttore generale che costerà 250mila euro l'anno. Siamo inoltre fortemente preoccupati per l'apertura di una eventuale procedura di infrazione da parte dell'Europa, eventualità che denunciamo da tempo e che oggi è stata sollevata anche dalla commissione Politiche Ue. Purtroppo anche la nostra compagnia di bandiera sta pagando incapacità e contraddizioni del governo giallo-fucsia".