Lega: vergognosa insegnante su carabiniere ucciso

Adm

Roma, 27 lug. (askanews) - E' "vergognoso" il commento su Facebook di una insegnante contro il carabiniere ucciso ieri a Roma, lo denunciano i parlamentari della Lega Paolo Tiramani e Cristina Patelli, che annunciano anche un'interrogazione al ministro dell'Istruzione per avere "chiarezza".

Su Facebook è apparsa questa frase, pubblicata da un profilo attualmente non più disponibile: "Uno di meno, e chiaramente con uno sguardo poco intelligente, non ne sentiremo la mancanza". Secondo alcuni screenshot che girano sui social network, l'autrice sarebbe una certa Eliana Frontini ma, appunto, il profilo attualmente non compare facendo una ricerca sul social network.

Dicono Tiramani e Patelli. "Un commento vergognoso e inqualificabile, a maggior ragione se davvero arriva da un'insegnante, come da informazioni presenti su facebook. Presenterò immediatamente un'interrogazione al Ministero competente, affinché sia fatta chiarezza, e siano presi adeguati provvedimenti".

"La frase - spiegano l'on. Tiramani e l'on. Patelli - è a commento di una foto del vicebrigadiere dei carabinieri Mario Cerciello Rega, vittima venerdì a Roma di un'aggressione mortale mentre svolgeva con scrupolo il proprio lavoro, a difesa della sicurezza dei cittadini. Un uomo che è morto da eroe, e che merita da un lato giustizia, dall'altro enorme rispetto, ammirazione e gratitudine da parte di tutti gli italiani perbene. Questa signora di Novara, pare anche docente di liceo, ha pubblicato un commento semplicemente folle, di cui come cittadina e come insegnante sarà chiamata a rispondere nelle sedi opportune".