Legale Brugiatelli: "Non ricorda di aver parlato di maghrebini"

webinfo@adnkronos.com

Sergio Brugiatelli, "non ricorda di aver detto subito dopo l'omicidio vicebrigadiere dei carabinieri Mario Cerciello Rega che gli aggressori fossero maghrebini". Lo riferisce l’avvocato Andrea Volpini, legale di fiducia dell’uomo che ha avvisato i carabinieri nella notte tra il 25 e il 26 luglio scorso per denunciare di aver subito il furto dello zaino da parte dei due americani Finnegan Lee Elder e Christian Gabriel Natale Hjorth. "L'unica cosa che ha detto in quel momento, in cui per altro era sotto choc per quanto accaduto, è che si trattava di persone con accento straniero", aggiunge il legale, annunciando inoltre che il suo assistito intende costituirsi parte civile come persona offesa, per il furto subito e la tentata estorsione.