Legge elettorale, Consiglio regionale Piemonte approva referendum

webinfo@adnkronos.com

Dopo tre giorni di ‘maratona’ e la presentazione di centinaia di emendamenti da parte delle opposizioni, il Consiglio regionale del Piemonte ha approvato la richiesta di referendum abrogativo della quota proporzionale dell’attuale legge elettorale proposto dalla Lega. Il provvedimento è passato con i voti della maggioranza Fi, FdI e Lega mentre la minoranza, che già non ha partecipato al voto di emendamenti e ordini del giorno, ha lasciato l’aula. 

''Credo che abbiamo fatto il nostro dovere di rappresentanti delle istituzioni, di cittadini piemontesi e italiani e di attuare la nostra Costituzione'', ha detto il presidente del Piemonte, Alberto Cirio, prendendo la parola in Aula a Palazzo Lascaris qualche minuto prima della votazione. ''Abbiamo reso questo Consiglio regionale partecipe di un dibattito su un tema delicatissimo e importantissimo come quello della legge elettorale - ha aggiunto Cirio - quindi abbiamo fatto bene e credo che questo ci abbia anche fatto bene perché ha dimostrato che la maggioranza è una maggioranza che sa capirsi al suo interno e trovare una posizione compatta e condivisa. E io sono orgoglioso di essere il presidente del Piemonte e di questa maggioranza''.